Home

La nostra storia ...

Le origini - Gli anni 2000 - Maria S.ma della Luce - La chiesa di S. Teresa - Opere artistiche

Le opere artistiche della chiesa del Beato Card. Ferrari in Legnano  

Di fianco all’altare, a sinistra di chi guarda, si trova una statua di Maria Ausiliatrice: insieme con il mobile della sacristia e il basamento della Croce, è stata donata dalla vicina Parrocchia di S. Bernardo in Castellanza (VA), luogo d’origine del primo Parroco. 


Nella parete che sormonta l'altare un grande mosaico in stile pompeiano, realizzato dal pittore Alessandro Nastasio di Milano, raffigura l'ultima cena con un Cristo in gloria di cui è possibile veder qualche suggestivo scorcio nelle immagini sottostanti.


Un gruppo ligneo caratterizza il battistero, opera dell'artigiano Riva di Palazzolo Milanese. 


Sono realizzati in marmo bianco Botticino l'altare e il tabernacolo, quest'ultimo reca effigiati sulla porticina due pavoni, simbolo di immortalità, che circondano l’albero della vita. 

La pietra d'altare posta all'interno del tabernacolo stesso proviene da Santa Maria di Costantinopoli in Calabritto (Avellino) e fu offerta da quella comunità in occasione del gemellaggio tra le due città all’epoca del terremoto. 


Nella navata laterale, di fianco all'ingresso della sacrestia, è stata collocata una grande pregevole tela di metri 2,50 per 1,50, del pittore Gianfranco Brusegan di Legnano, dedicata al Beato Cardinale Ferrari. L'artista lo ha ritratto assorto in preghiera, “inviato” ad un popolo che cerca qualcosa che le sue mani - sia pure oneste ed operose - non sono in grado di procurarsi (è evidente il rimando al “Quarto stato” di Pelizza da Volpedo) con la nuova chiesa (tra la gente della comunità è raffigurato anche il primo parroco don Mario Caccia), lavoratori della campagna, impegnati in un ambiente sano d'altri tempi nella produzione del vino e del pane (simboli anche della mensa eucaristica) e lavoratori di oggi nelle fabbriche in un ambiente inquinato; in alto è ritratto il Duomo di Milano, dove il Beato Cardinale Ferrari fu elevato alla sede arcivescovile nel 1894 da Leone XIII. Al centro della tela - sopra il Beato - si staglia l'effigie del Cristo Redentore.

Le origini - Gli anni 2000 - Maria S.ma della Luce - La chiesa di S. Teresa - Opere artistiche